Bassi’s Best of 2015

Anzichè realizzare un mixtape, quest’anno ho deciso di proporvi direttamente i link ai pezzi underground che mi hanno gasato di più nel 2015, tratti da produzioni ufficiali ma anche da mixtape. Come spesso succede alcune delle tracce migliori vengono pubblicate solamente in streaming o non vengono promosse a dovere, spero che questa piccola guida all’ascolto vi stimoli e possa facilitarvi la navigazione!
Il 2016 sarà un nuovo anno di bombe e sorprese, tenetevi pronti e al caldo!
Peace!
Vsv Bassi

Stro – Keep it pushin

Uno degli ennesimi giovanissimi talenti che a New York provano a riportare in voga il suono 90’s seguendo l’impronta di Joey Badass & Co. Questo pezzo a mio avviso è particolarmente riuscito e riesce a mettere in luce il carattere (ancora immaturo ma già di alto livello) dell’mc in questione. Brookyn’s in the house!

Your old droog – We don’t know you

Diventato “popolare” sui blog grazie alla sua pronunciata similitudine vocale con Nas, Droog sta pian piano definendo uno stile di scrittura più personale e sta trovando la sua strada, in questo caso accompagnato anche da un ottimo video e da una grassa produzione di Dj Skizz.

Gorilla Nems feat. Cory Gunz – Banana clip

Diciamo pure forse il mio pezzo preferito di quest’anno, grazie alla strofa di Cory Gunz su una produzione perfetta per lui, Nems fa il resto uccidendo la seconda parte della traccia. Bomba epica!

PRhyme – Courtesy (Marco Polo Remix)

Sono forse uno dei pochi che conosco a non aver apprezzato tantissimo il progetto PRhyme, che considero sopravvalutato, nonostante la bravura di Royce e la presenza di Preemo. Marco Polo ci regala uno dei remix meglio riusciti dell’anno, che ridefinisce e mi fa rivalutare il pezzo, che comunque asciuga nella seconda parte ma vanta una prima strofa pressochè perfetta!Well done Marco!

Dave East – Numb

Prima scherzavo, questo è il mio pezzo preferito del 2015 in assoluto. Dave East è una rivelazione, non tanto per innovazione o flow, ma per la capacità di scrittura e di fuoco sullo storytellin’, non a caso Nas e Massappeal lo hanno sponsorizzato per il suo ultimo mixtape “Hate me now” che ovviamente consiglio. Questa traccia unisce una delivery da paura e lo struggle della streetlife Newyorkese alla giusta dose di conciousness su una produzione incredibile di Triple A.

Troy Ave – Do Me No Favors ft. Fabolous & Jadakiss

Troy Ave quest’anno ha un po’ floppato. Si pensava che sarebbe emerso dall’underground con il suo album autoprodotto (featuring TUTTI) ma le cose sono andate a rilento, come del resto le views e l’hype. Peccato perchè Troy spacca e riporta in vita il vero suono di New York, rifacendosi allo stile di Harlem, quello di Mase e Killa Kam per intenderci. Mi sono affezionato a questo pezzo perchè il beat è talmente marcio da sembrare uno scherzo, alla fine invece funzione di brutto…

Gangrene (Alchemist & Oh No) – The Scrapyards

Tutti noi amiamo ALC e Oh No, personalmente credo che questo ultimo lavoro sia un po’ troppo “pulitino” rispetto ai suoni grezzi a cui ci avevano abituato, non mancano comunque gli episodi gustosi e i campioni bomba, come questa traccia dal sapore Prog Rock!

Pusha T – Keep Dealing Feat. Beanie Sigel

Sono rimasto sbalordito da quest’album e da quanto Pusha T sia liricamente in forma, su produzioni sempre onpoint. In questo caso è accompagnato da Beanie Siegel che ritorna dopo mesi di travagliato silenzio, con una voce rotta e come sempre unica, una combo imperdibile.

Tha Alkaholiks – Rubber band

Non lo sa nessuno ma è uscito un nuovo singolo dei Liks, potentissimo e ovviamente prodotto da E-Swift. Se siete bravi e fortunati potete accaparrarvi online una delle 500 copie di questo super 7″ che tra l’altro suona da dio, bentornati!

Erick Sermon – Clutch feat. Method Man & Redman

Non potete fermare E-Double perchè deve dimostrare a tutti che il vero Hip hop è ancora vivo. Sample basico, come ai tempi degli EPMD, sulla traccia il lirico duo Meth & Red, segnaliamo anche i nuovi pezzi di Red Man che anticipano l’atteso “Muddy Waters 2” fuori a breve, anno produttivo per la Def Squad!

Dj Premier & Papoose – Hold The City Down

Preemo probabilmente adora Pap, perchè appena può gli regala delle mine. Io personalmente sono molto felice, questa esclusiva per NBA 2k16 è ottima e mi da modo di inserire nella playlist due dei miei favoriti.

The Doppelgangaz – Scintilla

Hypsterati al punto giusto, straight outta Upstate NY, il duo Doppelgangaz rappa e sforna beat, e si supera con questo pezzo, sempre precisi e puntuali nell’aspetto visual, a vincere è la produzione, a mio avviso un perfetto connubio tra old e new, come mi piacerebbe che suonassero un tot delle robe che escono. Big up!

Jadakiss ft. Diddy – You Don’t Eat

Passiamo a qualcosa di relativamente più mainstream, ma che comunque picchia duro. Non avrei mai detto che Swiss Beatz avrebbe firmato due dei miei pezzi preferiti di “Top 5 dead or alive”, questo e “Jason”. Jada è ancora bravissimo, classico e di mestiere, niente di nuovo ma la sua raspy voice è garanzia di qualità nella merda che troviamo su Billboard. Long live the Lox!

Statik Selektah feat. JFK – Sucker Free

Dal gusto retro e jazzy, chiaro tributo al golden sound del periodo ATCQ, una bella combo per Statik Selektah e Jfk, con in coda una sorpresa “demenziale” firmata D-Stroy!

J. Gillie – How I’m Feelin’

Non si sa molto di questo rapper di Delaware, chiaramente influenzato dalla tradizione East Coast, una bella presenza sul mic e questa traccia in particolare lascia ben sperare per il futuro, knowledge is the key!

Alik feat. Sean Price – Sean Nice

Come ultima traccia una segnalazione più che doverosa, una collabo potente tra il nostro Alik e il late great compianto Sean Price, R.I.P.!

Start typing and press Enter to search

Noyz-OKFANTINI-SQ