Blo/B x Lifechangers

I 10 writers che mi hanno cambiato la vita

Blo/B (che forse qualcuno ricorderà come Bloody B, membro del mitico gruppo milanese “Banana Sapiens“) è l’ospite di questa edizione di LIFECHANGERS, come sempre è stato chiesto di fornirmi una lista di cose che gli hanno cambiato la vita. La scelta è ricaduta sui 10 writers più potenti, e tra questi 10 nomi troverete sicuramente qualcuno dei vostri eroi.
Blo è fuori ora col disco nuovo e con un singolo (prodotto dal sottoscritto) dedicato alla sua città, vi consiglio di supportare il progetto e soprattutto se non lo conoscevate prima di entrare in contatto con la sua potenza lirica!
Questi i link

QUI potete ascoltare e acquistare il disco
Pagine ufficiali FB e Instagram
Buona lettura!!!

1) Rax E/Rae (CKC)

Il mio writer preferito di tutti i tempi. Stile unico e INCONFONDIBILE. Lettere e loop complicatissimi su muri, treni e metro come se fossero la stessa cosa. Lo vidi una volta dipingere dal vivo e rimasi sconvolto dalla facilità con cui tracciava le outline.

rae

2) Sky 4 (CKC)

Molto meno conosciuto di Rae ma altrettanto forte. Inconfondibile il suo 3d “a scalino” e le sue lettere dinamicissime. WILDSTYLE puro. CKC per me è la miglior crew di writing milanese di sempre.

sky4

3) Voolcan

Writer storico newyorkese che mi è sempre piaciuto per la forma molto particolare delle lettere che formano un corpo unico, i loop “a branchia” delle sue pezzate e i colori forti ma usati in modo spettacolare.

vulcan

4) Seesma (IEN)

Capo milanese soprattutto nei puppet e nei figurativi. Tra i miei amici che dipingevano ai tempi era una leggenda soprattutto per questo. Anche lui unico nel suo stile, riconoscerei una sua murata a un Kilometro.

seesma

5) Cano&Tawa (16K)

Gli inventori dello stile simmetrico. Marchio di fabbrica che nessuno ha mai osato toglierli. Per chi non lo sapesse Cano è il vecchio streetname del rapper Caneda (“Bianco” cit.). Adesso Tawa fa mostre ed è apprezzatissimo anche su tela.

cano

tawa

6) Daim

Tedesco, il primo che io sappia ad aver portato a quel livello le lettere tridimensionali (assieme, in Italia, a SirTwo). Non so se sia una leggenda, dicevano che disegnasse i suoi bozzetti con i programmi di modellazione 3D

Artist: Mirko Reisser (DAIM) | "DAIM - coming out" | Spraypaint on wall | 364 x 1143 cm | 2008 | Exhibitionview: "Call it what you like! COLLECTION RIK REINKING" | Silkeborg Bad / Denmark

7) Bean (VDS)

Lord Bean nel rap, Luca Barcellona nella calligrafia. Già solo dalle tag capivi la sua ricerca estetica per ogni singola lettera. Oltre a far parte assieme a Dumbo, Rash, Mind, Spice della più forte crew di bombers di treni e muri a quei tempi.

bean

8) Guen (DCN)

Leggenda di zona. Mio compaesano di Bresso perciò di diritto dentro la mia vetrina delle leggende personali. Nessuno faceva bombing con tanto stile quanto lui. Il suo lettering morbido non ha uguali che io sappia.

guen

9) Wany

Il mio primo approccio in assoluto all’Hip Hop lo devo indirettamente a lui. Mia cugina e sua compagna di classe a Brindisi aveva dei suoi bozzetti sul diario che mi aprirono un mondo davanti. Le chiesi di regalarmi qualche suo disegno e iniziai a copiare il suo modo di disegnare, anche se non con grande successo.

wany

10) Lemon (TKA)

I suoi puppet allucinati, assieme alle lettere mega deformate e sproporzionate tra loro erano una figata.

lemon

Start typing and press Enter to search

BaxRocrap-ita-square