Supa x Lifechangers

Le 10 cover art che mi hanno cambiato la vita

Ecco le 10 copertine di album che più mi hanno gasato negli anni, in ordine cronologico. Quando non si scaricavano gli album la copertina era la prima cosa che vedevi, prima ancora di ascoltarlo. Queste cover art mi sono rimaste impresse più che mai – Supa

Beastie Boys – LICENSED TO ILL (1986)

unnamed
Il primo album hip hop che ho avuto fra le mani. La copertina non la capivo ma mi attirava tantissimo, aprivi il booklet e vedevi l’aereo schiantato come una sigaretta spenta. Bomba.

De La Soul – 3 FEET HIGH AND RISING (1988)

unnamed-1
I fiori nell’hip hop? Cosa???!!! Totalmente fuori dai canoni come lo era il disco. All’interno poi il fumetto, uno strippo totale.

Public Enemy – FEAR OF A BLACK PLANET (1990)

unnamed-2
Vidi in vetrina il vinile in un negozio di dischi mi fermai a guardarlo per 10 minuti. Non avevo i soldi per comprarlo quindi me lo feci registrare da un amico su cassetta e cercai di ridisegnarne la copertina a mano.

The Pharcyde – BIZARRE RIDE II (1992)

unnamed-3
Bellissima cover art che rappresentava perfettamente lo spirito del disco. Una roba tra i puppets dei writers, i fumetti e la grafica sofisticata.

A Tribe Called Quest – MIDNIGHT MARAUDERS (1993)

unnamed-4
Copertina totale, tutte le facce dell’hip hop di quel periodo come sfondo alla sagoma della musa in rosso verde e nero. Cercavamo di dare un nome a tutte le facce ma non era semplice. Oggi c’è Wikipedia che aiuta…

Wu Tang Clan – ENTER THE WU TANG (1993)

unnamed-5
Arrivava il Wu Tang e spazzava via tutto. Chi c’era dietro a quelle maschere bianche in copertina? Staten Island ora si chiamava Shaolin? Che cazzo stava succedendo?!!

Redman – DARE IZ A DARK SIDE (1994)

unnamed-6

unnamed
Uno degli artisti più influenti per me e Rido in quegli anni, tanto da ispirarci anche l’idea per la copertina di Ninja Rap
Grazie Reggie!

I Balordi per fare le foto di copertina si sono davvero immersi in una montagna di sabbia (!) – ndr.

Outkast – ATLIENS (1996)

unnamed-7
Colori fluo, alieni, boom! E’ un album che ho ascoltato fino alla nausea.

Capone N Noreaga – THE WAR REPORT (1997)

unnamed-8
Uscì T.O.N.Y. e decisi che dovevo comprare quell’album. Lo presi da Timeout (storico negozio di dischi di Milano ndr) contentissimo e poi notai la copertina, era talmente brutta che è diventata un classico!

Dr. Dre – CHRONIC 2001 (1999)

unnamed-9
Nero, nemmeno la scritta “Chronic” ma direttamente la foglia di ganja e la data, non serviva altro per chiudere i giochi.

Start typing and press Enter to search

imagerah-digga